Ligorna Calcio Femminile

Serie B - 5° giornata di ritorno

Rete: 25' C. Fiorucci (rig.) (Grifo Perugia).


Un calcio di rigore di Corinna Fiorucci regala i tre punti al Grifo Perugia contro un Ligorna sottotono. Prima del fischio d'inizio le due squadre osservano un minuto di silenzio in ricordo di Piera Mahamed, donna fantastica che incarnava in pieno lo spirito biancoblu. Le genovesi partono bene prendendo subito campo ma non riuscendo a essere mai davvero pericolose. Con il passare dei minuti le perugine aumentano il ritmo e passano in vantaggio su un episodio: Casciani effettua un retropassaggio troppo molle verso Parodi. Giulia Fiorucci si inserisce e viene stesa dal portiere in piena area di rigore. Dal dischetto Corinna Fiorucci spiazza l'estremo difensore portando in vantaggio le umbre. Lo svantaggio frastorna le ragazze di Lo Bartolo che rischiano poco dopo: Parodi si supera respingendo un insidioso tiro di Ceccarelli, Napello non rischia e mette in calcio d'angolo. Al 38' Traverso tarda la conclusione e viene chiusa in corner da un'avversaria. A un minuto dal 45' Parodi è strepitosa a dire di no prima ad Alessi con una tempestiva uscita e poi a Ceccarelli, il cui tiro è miracolosamente salvato dal portierone classe '99 che però nell'occasione si fa male ed è costretta ad abbandonare il terreno di gioco. A inizio ripresa Denevi, subentrata a Parodi, è costretta subito alla parata ma il vero miracolo lo compie al 63' alzando sopra la traversa una conclusione di prima intenzione a botta sicura di una giocatrice avversaria, salvando la squadra dal raddoppio con un tuffo tanto disperato quanto prodigioso. Mister Lo Bartolo si gioca tutti i cambi per provare a cambiare l'inerzia del match ma senza successo: la palla del possibile pareggio capita sui piedi di Simosis in pieno recupero, che però viene anticipata dall'uscita di Baylon. Nel finale il tecnico delle ospiti Valentina Belia effettua tre cambi dei quattro a disposizione per addormentare la partita e guadagnare secondi preziosi, che permettono alle perugine di tornare a casa con i tre punti.
Quinta sconfitta consecutiva per il Ligorna, entrato in un tunnel che sembra essere senza fine. Se non si trova l'uscita è necessario costruirsela da soli, scavando con fatica già a partire da mercoledì, quando nel turno infrasettimanale le biancoblu saranno di scena sul campo del Pisa, ultimo in classifica con appena cinque punti ma che all'andata, nonostante tre traverse, ha fermato la formazione di Lo Bartolo sullo 0-0.
 
Ligorna: Parodi (44' Denevi), Cama, Casciani, Napello, Cella (80' Simosis), Bettalli, Fallico (cap.), Malatesta (65' Fossati), Favali (56' Campora), Traverso, Fracas (72' Brero).
A disposizione: Trichilo, Mazzocchi.
Allenatore: Marco Lo Bartolo.
 
Grifo Perugia: Bayol, Alessi, Monetini, C. Fiorucci (cap.), Ferretti, Rosmini (87′ Serluca), Tuteri, Bylykbashi, G. Fiorucci (90'+3' Silvioni), Narcisi, Ceccarelli (90'+1' Timo).
A disposizione: Cerasa.
Allenatrice: Valentina Belia.
 
Arbitro: Giacomo Lencioni di Lucca.
Assistenti: Andrea Ciarletta de La Spezia; Francesco Baruzzo de La Spezia.
 
Ammonizioni: nessuna.
Espulsioni: nessuna.
 
Recupero: 3'; 4'.
 
Tiri totali: 8-12; Tiri in porta: 4-5; Tiri fuori: 4-7; Parate: 5-1; Angoli 5-5; Falli fatti: 12-9; Fuorigioco 3-1.





 vai a News